In evidenza

La mostra “Baldassare Verazzi” alla Casa degli Archi di Bureglio (Vignone)

Le celebrazioni del bicentenario di Baldassare Verazzi(Caprezzo 1819 – Lesa 1886), promosse dalla Pro Loco di Carezzo attraverso una mostra e una serie di eventi, proseguono con la trasferta dell’esposizione “Baldassare Verazzi. Pittore di storia” a Bureglio di Vignone, presso la Casa degli Archi “Martino Poletti”, grazie alla collaborazione dell’Associazione La Degagna di San Martino.

Qui la mostra sarà inaugurata il prossimo sabato 14 settembre alle ore 17.00 con l’intervento di Fabio Copiatti, ricercatore storico, autore con Valerio Cirio di un’opera monografica dedicata all’artistae curatore della mostra. La scelta di questo spazio espositivo è legata al fatto che anche il territorio dell’entroterra verbanese accoglie opere dell’artista (nelle parrocchiali di Bée e Trobaso) e proprio a Vignone visse e operò un artista coevo e compagno di studi di Baldassare Verazzi, Enrico Francioli (1841-1886), con un percorso di formazione assai prossimo a quello di Verazzi.

L’esposizione sarà visitabile fino al 29 settembre 2019, nelle giornate di giovedì, venerdì, sabato e domenica,dalle ore 16.00 alle ore 19.00, con ingresso libero. In altri giorni e orari è possibile richiedere l’apertura per gruppi telefonando al 324 6908675.

L’esposizione, realizzata dalla Pro Loco di Caprezzo, gode del sostegno del Parco Nazionale Val Grandee della Fondazione Comunitaria del VCO, ha inoltre il patrocinio e la collaborazione dell’Ufficio Diocesano Beni Culturali, del Museo del Paesaggio e del Comune di Milano, città in cui Verazzi operò a lungo e che custodisce diverse sue opere.

Il percorso si articola in una parte storica che illustra i cenni biografici, le origini caprezzesi, gli studi a Milano all’Accademia di Brera, il periodo trascorso in America latina e il rientro in Italia con le ultime opere. I pannelli testuali sono accompagnati da numerose immagini delle opere, tra le quali non manca la più celebre, scelta anche come icona della mostra, ovvero l’episodio delle Cinque Giornate di Milano, vero e proprio simbolo di quel momento storico, presente su tutti i libri di testo che ne trattano.

Affianca il percorso storico-biografico sull’artista una saletta in cui è ricostruito lo studio del pittore con la sua sagoma a grandezza naturale e le riproduzioni su tela pittorica di alcune delle opere più rappresentative dei filoni a cui si dedicò, la pittura storica, il ritratto, la pittura sacra, nonché numerosi disegni e bozzetti.

10 Agosto – Cena argentina in omaggio a Baldassarre Verazzi

In evidenza

A ricordo del periodo trascorso da Baldassare in Argentina e delle fortune qui acquisite, la Pro Loco di Caprezzo propone presso il Circolo una Cena argentina.

Empanadas Criollas e Rosarinas
◌◌◌◌◌◌◌◌◌◌◌◌
Pastel de Arroz
◌◌◌◌◌◌◌◌◌◌◌◌
Matambre
◌◌◌◌◌◌◌◌◌◌◌◌
Pionino con Dulce de leche E Crema Chantily
◌◌◌◌◌◌◌◌◌◌◌◌

€ 29,00 – vino, acqua e caffè inclusi

possibilità di degustare Malbec Trapiche 2017
€ 3,00 al calice

Prenotazione da effettuare entro il 7 agosto al 346 8011471

In evidenza

Luoghi di Baldassare Verazzi

È numeroso il pubblico che a pochi giorni dall’apertura ha già visitato l’esposizione dedicata al pittore Verazzi.

Nell’ambito del progetto è in programma un nuovo appuntamento. 

Domenica 28 luglio 2019 alle ore 16.00, infatti, sarà inaugurato a Caprezzo un pannello permanente dedicato all’opera del pittore e sarà presentata la carta/itinerario “Luoghi di Baldassare Verazzi a Caprezzo e nel Verbano”, pensata per far apprezzare meglio le sue opere. Al termine Fabio Copiatti accompagnerà in una passeggiata guidata per illustrare alcune delle opere evidenziate nel depliant. Il ritrovo è presso la sede della mostra, che, si ricorda, si trova presso la Casa Parrocchiale ed è visitabile nelle giornate di giovedì, venerdì, sabato e domenica dalle ore 16.00 alle 19.00. L’ingresso è libero.

Per aperture su prenotazione si prega di contattare il numero 338 2894182.

Baldassare Verazzi. Pittore di storia

In evidenza
Caprezzo ricorda l’insigne artista che qui nacque 200 anni fa Il 7 luglio alle ore 16.00 è stata inaugurata a Caprezzo (VB) la mostra “Baldassare Verazzi. Pittore di storia”, realizzata in occasione del bicentenario della nascita dell’artista (1819-1886). Con questa esposizione la Pro Loco di Caprezzo, in collaborazione con il Comune e la Parrocchia di San Bartolomeo, intende far conoscere ad un più ampio pubblico la figura e l’opera del Verazzi e la sua importanza per il territorio. L’iniziativa dedicata all’artista gode inoltre del sostegno del Parco Nazionale Val Grande e del patrocinio e collaborazione dell’Ufficio Diocesano Beni Culturali, del Museo del Paesaggio e del Comune di Milano, città in cui Verazzi operò a lungo e che custodisce diverse sue opere. L’evento inaugurale di domenica 7 luglio prevederà prima del taglio del nastro un momento introduttivo presso la chiesa di San Bartolomeo durante il quale, accanto ai saluti istituzionali degli enti organizzatori e sostenitori, interverranno lo storico dell’arte Paolo Mira, dell’Ufficio Beni culturali della Diocesi di Novara e Fabio Copiatti, ricercatore storico e curatore scientifico della mostra, nonchè autore con Valerio Cirio, del più completo studio sul Verazzi. Seguirà la visita guidata in piccoli gruppi alla mostra, ospitata presso la Casa Parrocchiale, e alla sagrestia della Chiesa Parrocchiale, dove si conserva la grande opera della Madonna della Misericordia. L’esposizione sarà visitabile fino al 24 agosto 2019, giorno della festa patronale di San Bartolomeo, nelle giornate di giovedì, venerdì, sabato e domenica,dalle ore 16.00 alle ore 19.00, con ingresso libero. In altri giorni e orari è possibile richiedere l’apertura per gruppi telefonando al 338 2894182. Oltre all’esposizione centrale a Caprezzo, saranno collocati totem informativi sull’artista nelle chiese di Ramello e Bée, dove si conservano sue significative opere, e presso il Museo del Paesaggio che accoglie un ritratto di Baldassare eseguito dal figlio Serafino Verazzi.